Durante la giornata del 7 maggio 2014, la Sede Locale di Verona, e in particolare l’area tematica di Salute Riproduttiva, ha organizzato una conferenza dal titolo “Aborto: l’aspetto clinico di una scelta”. Si sono susseguiti gli interventi della Dott.essa Maria Geneth, del Prof. Roberto Leone e del Prof. Alberto Turco.

Considerato che il Segretariato Italiano Studenti in Medicina (SISM):

– è una libera associazione di volontariato composta da studenti dei Corsi di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia, apartitica, aconfessionale, non lucrativa, che rifiuta discriminazioni di genere, razza, lingua, nazionalità, religione, ideologia politica e orientamento sessuale;

– si adopera per rispondere ai bisogni di salute dell’individuo attraverso contributi qualificanti alla formazione accademica degli studenti, alla loro sensibilizzazione sui profili etici e sociali della professione medica e alla crescita intellettuale, professionale e deontologica delle nuove classi mediche ma anche attraverso l’informazione e l’educazione sanitaria della popolazione.

La Sede Locale di Verona ci tiene a ribadire l’obiettivo della suddetta conferenza, chiarendo quali sono gli intenti del SISM in merito a tematiche etiche. L’obiettivo della conferenza era quello di informare, in maniera dettagliata, la popolazione studentesca, circa la prassi per una donna che decide di abortire, circa l’uso e le caratteristiche della pillola abortiva e della “pillola del giorno dopo” e infine in merito all’aborto terapeutico e in merito alle anomalie genetiche che possono portare a una IVG.

Nel corso degli anni il SISM ha assunto posizioni condivise e inequivocabili circa temi come la tutela dei diritti umani, del diritto alla salute, la lotta contro l’omofobia e la transfobia, il conflitto di interessi nella pratica medica. Numerose sono state le attività, a riguardo, anche nella nostra Sede Locale.

Tuttavia non è interesse del SISM prendere posizioni in merito a queste tematiche, soprattutto per ciò che concerne decisioni che sono per lo più demandate al singolo. Infatti una posizione condivisa, per di più associativa, non sarebbe né possibile, né in armonia con i principi e gli scopi sociali del SISM. E’ invece compito del SISM, effettuare una informazione quanto più completa possibile, nell’ottica di fornire gli strumenti adeguati per una scelta consapevole.

Pertanto, in riferimento all’intervento del Prof. Alberto Turco, la Sede Locale di Verona, ci tiene a precisare che né i contenuti né i toni sono stati conformi ai nostri obiettivi, sia associativi sia relativi alla conferenza stessa.

Dopo un chiarimento con il Prof. Turco, avvenuto in data 27 maggio 2014, è emerso che c’è stato un suo parziale fraintendimento delle tematiche della conferenza.

Unitamente al Prof. Turco, auspichiamo che la conferenza sia stata comunque un’occasione di approfondimento e di arricchimento personale e speriamo che sia stata solo la prima di tante occasioni di confronto in merito a tematiche che hanno bisogno di essere indagate ogni giorno sempre di più.

La Sede Locale di Verona e il Prof. Alberto Turco

 

In allegato trovate anche una nota del Prof. Turco in merito alla conferenza nonché del materiale informativo interessante sulla Genetica dell’aborto, fornito dal Prof. Turco.

Aborto Ripetuto Genetica SISM 2014

SISM Comunicato Stampa 9.6.14 TURCO

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi